Arte Apotista

Apotismo    Dati storici    Altro    Diagramma    Contatti

 

Come si può vedere l’opera d’arte Apotista si appoggia nel Canone Nagarika, la cui versione grafica si riduce a una figura geometrica, esattamente un parallelogramma rettangolo, diviso in dipartimenti: laterale destro e laterale sinistro, che sono uguali ed hanno ognuno un significato preciso indipendentemente dalla espressione formale; Una linea verticale immaginaria al centro dello schema divide i dipartimenti l’uno dall’altro. Oltre a questa divisione si da una divisione orizzontale in superiore e inferiore dello schema, separate da una linea orizzontale immaginaria che passa per il centro. I dipartimenti della sezione orizzontale sono uguali a quelli della divisione verticale e ruotano tutti quanti intorno al centro creato dall’intersezione tra le linee orizzontale e verticale. Come già detto, ognuno di questi piani ha un significato preciso e indipendente dalla propria espressione formale.

I significati dei settori della zona destra corrispondono quelli dell’emisfero orientale e quelli della zona sinistra a quelli dell’emisfero occidentale e, in senso orizzontale, la parte alta dello schema corrisponde all’emisfero diurno mentre quella bassa dello schema risponde all’emisfero notturno. Si intendono in questo senso i significati degli emisferi non solo in senso geografico, ma anche e soprattutto di analogia e simbolo.

Queste divisioni sono calcolate in senso geocentrico, ma quelle zone che si avvicinano al centro virtuale, pur senza perdere il carattere geocentrico, prendono qualche aspetto di quello eliocentrico fino al centro virtuale che è esclusivamente eliocentrico.

Sintetizzando, i significati dei settori sono, tra gli altri: quelli posti nell’emisfero orientale (la destra dello schema) hanno quelli di diurno, mascolinità, azione, principio, origine..., mentre i settori posti nell’emisfero occidentale (la sinistra dello schema)  prendono il significati di notturno, femminilità, passività,..ovvero opposti ai significati attribuiti al settore orientale. Per quanto riguarda i settori posti sul piano orizzontale, all’emisfero superiore appartengono i significati della diurnità, luce, manifestazione esterna, innalzamento, futuro..., mentre opposti sono quelli dell’emisfero notturno (la parte bassa dello schema).

I significati dei settori non sono però sempre “puri” poiché quelli delle zone laterali saranno di volta in volta posti nella zona superiore o inferiore dello schema e lo stesso per il significato dei settori orizzontali che saranno posti al lato destro o a quello sinistro. Per esempio: se un settore della zona laterale destra si trova dentro l’emisfero diurno, i significati di questa posizione “verticale”, saranno “colorati” da quelli della zona “orizzontale” in modo tale che il proprio specifico significato verrà esaltato per la similitudine e corrispondenza tra i primi e i secondi. All’opposto, se un settore della zona laterale destra viene a trovarsi nella parte bassa dello schema, i significati tendono ad indebolirsi e divenire poco manifesti. Nel centro dello schema i significati raggiungono invece il massimo rilievo e risultano essere il motore di tutti gli altri.